Inserimento del nuoto nel periodo estivo

dav

Durante il periodo estivo se si è triathleti, vien da se incrementare i km di nuoto, grazie alla possibilità di nuotare in acque libere o in piscine all’aria aperta. Ma se si è solitamente runner a tutti gli effetti, è utile inserire una seduta di nuoto nella nostra programmazione? Si, la risposta è si.

La possibilità è vincolata solo dal livello di tecnica o di acquaticità che abbiamo. La valenza tecnica nel nuoto è elevata, quindi se non si sa proprio nuotare, o ci si iscrive ad un corso o si rischia veramente di uscirne affaticati e vanificarne i vantaggi.

Inserire una seduta settimanale di nuoto permette un recupero attivo, sciogliendo le tensioni muscolari.

Permette anche di mantenere una linea di continuità della programmazione grazie ad un attivazione muscolare e metabolica maggiore ma a zero impatto sulla struttura.

Un esempio di seduta potrebbe essere:

200/400mt riscaldamento

100/200mt esercizi per il miglioramento della tecnica

200/600mt di stile libero con l’utilizzo del pull-boy per permettere un galleggiamento maggiore e avvantaggiare le nostre gambe affaticate dalle fatiche settimanali di corsa

6/8x50mt stile con vasca di ritorno in progressione

100/200mt sciolti

Ritmi e recuperi in base alle proprie capacità e al livello di preparazione in corso.

 

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *